Discussione:
Il Genoa e la sinistra.
(troppo vecchio per rispondere)
carletto
2018-06-15 05:53:16 UTC
Permalink
Riporto qui una breve disamina interessante circa Gennaro Gattuso, ma che, a mio parere, può essere ben applicata anche al nostro Genoa, alle sue vicende e al suo destino che proprio non riesce a cambiare:

Sul declino della sinistra circola una vasta diagnostica. Sarebbe dovuto a ricette economico-sociali mal riuscite, a cattiva selezione degli obiettivi politici, a neghittosità di un elettorato con la pancia troppo piena, ai corsi e ricorsi che per fato avverso alla sinistra sono invece favorevoli alla destra o al populismo.

Essendo la vita una pallida imitazione del calcio, i responsabili del declino della sinistra sono, di volta in volta, il presidente che spende poco e vende i migliori, il direttore sportivo che compra brocchi e stecca con i procuratori, l'allenatore incompetente, i giocatori che fanno tardi in discoteca e, dulcis in fundo, l'immancabile arbitro cornuto, con o senza Var. Sono tutte circostanze secondarie. Il declino della sinistra ha una sola causa: l'ipocrisia. Nessuno ha mai visto vincere un club di calcio quando la vittoria è un obiettivo fasullo. Nessuna squadra ha mai vinto quando il fine dei singoli è fare soldi, magari fino a termine contratto perché io calciatore, io diesse, io mister, io presidente, non devo rischiare nulla di mio. La sinistra perde perché mente sistematicamente ai suoi tifosi. Questo a sinistra è particolarmente grave perché la sinistra parte con una penalizzazione in classifica. La destra può dare messaggi semplici e diretti: siamo intolleranti, fuori gli stranieri, Dio patria famiglia. La destra non deve presentare il suo programma sotto una luce etica. Basta che metta in primo piano l'egoismo, l'interesse personale, la protezione della proprietà. Ma nella storia della sinistra la costruzione del bene collettivo è fondamentale. Si può tradire la rivoluzione tre secondi dopo averla fatta, come di solito accade. Ma non si vince la rivoluzione senza convincere le persone che sono migliori di quanto siano in effetti. Sinistra significa tentare di essere diversi da se stessi, superiori agli egoismi, generosi e via elencando. Significa essere Gattuso calciatore e andare oltre i limiti assegnati dalla natura. Significa essere Gattuso allenatore e convincere i giocatori ad aiutarsi uno con l'altro, persuaderli che essere solidali e socialisti non è soltanto bello in sé ma conviene. Purtroppo lo spettacolo offerto dalla sinistra negli stadi d'Europa è in contraddizione con tutto questo. I presunti migliori sono diventati peggio dei peggiori che, almeno, non predicano di essere ciò che non sono. I presunti migliori giocano soltanto per il loro stipendio, per i loro contratti pubblicitari, per i loro privilegi, per l'esibizione tv. A telecamere spente fanno schifo. Sono tutti piccoli Duci nel loro metro quadrato di potere miserevole. Sono ridicoli come le loro ambizioni e come la loro convinzione che nessuno si accorga di chi sono veramente. Ma quando giochi non ti puoi nascondere. Se te ne fotti della squadra e pensi solo a te, lo stadio lo vede. Per un po' ti fischia. Poi nemmeno quello. Le gradinate sono vuote da un pezzo. PS In questo blog la presa in giro di CR7 è stata una running gag. È il momento di togliersi il cappello davanti a nostro Er Pomata. Si chiamerà Ronaldo per Reagan, sarà di destra, sarà poco solidale, ma che gli vuoi dire?

: )

Molto realistico, no?
Del resto, parlando di sinistra, è proprio quello che dovrebbe essere il nostro obiettivo stagionale. Sempre e costantemente, la parte sinistra della classifica. Che senza Gasperini raramente abbiamo avuto (e Bagnoli!)

Come dico da sempre, il problema del Genoa sono i suoi tifosi. È colpa nostra se le cose vanno in una certa maniera, proprio come è colpa dell'elettorato se le cose in un Paese vanno in una certa maniera.

E se uno sceglie, come il sottoscritto, la sinistra, lo fa perché crede in qualcosa di più giusto di uno scontro continuo e di arraffi generalizzati in base alla legge del più forte. Così non può che identificarsi nel Genoa, o in squadre dalla tradizione simile, a cominciare dall' avversare i cacirri o gli juventini che rappresentano la squadra del padrone proprio (anche se tutte poi sono squadre del padrone, alla faccia del principio che il Genoa è dei suoi tifosi...).
Però, come spesso accade in una sinistra postrivoluzionaria e con la pancia piena, ci si dimentica chi siamo. E l'accozzaglia di polemiche da gradinata (o da blog) ne sono un fulgido esempio. Ci sono voluti dei borghesi per farmi capire che a sinistra abbiamo sempre qualcuno che spunta fuori con la verità in tasca, peccato perché alla fine siamo tutti delle brave persone (l'inferno è un luogo molto vuoto secondo me).
Ma cosa ci vorrà al resto della gradinata per comprendere? Probabilmente ci vorrà il ripetersi delle medesime esperienze negative, esperienze che, per esempio non dirette, con questo bbresiddente, hanno portato al fallimento del Como e al caso Saronno...

Ci sono dei modi per capire, però bisogna togliersi certi pregiudizi dalla testa. E, notoriamente, le classi meno elevate sono quelle meno propense a farlo.

Speriamo bene e sempre Forza Genoa.
Liaigh
2018-06-15 11:52:04 UTC
Permalink
Ma cosa ci vorrà al resto della gradinata per comprendere? Probabilmente ci vorrà il ripetersi delle medesime esperienze negative, esperienze > che, per esempio non dirette, con questo bbresiddente, hanno portato al fallimento del Como e al caso Saronno...
Ecco, bene ... allora ripassa questo pezzo quando avremo compreso,
perchè la fine del Saronno la sento evocata da 15 anni, ma in realtà
abbiamo rischiato di farla grazie a Scerni e Dalla Costa, ma per ora da
questo evento Preziosi ci ha solo salvato il culo.
Ci sono dei modi per capire, però bisogna togliersi certi pregiudizi dalla testa.
Cioè, fammi capire ... i *pregiudizi* ora sono i nostri ? Intendo di chi
non sopporta la contestazione becera ? :-))))
La verità è che, se vogliamo buttarla in politica, la sinistra italiana
ha continuato per anni a combattere solo ed unicamente Berlusconi, senza
rendersi conto che la gente, anche di sinistra, aveva bisogno di altro;
il risultato è stato quello di creare solo disagio e malcontento, per
poi sparire, e di tenere sempre Berlusconi lassù in cima.
Esattamente quello che tu e quei 100 belinoni in gradinata state facendo
ora, perchè evidentemente dai propri errori non si impara mai,
soprattutto senza avere alcuna propensione al dialogo (Noi veri genoani
"facciamo il cazzo che vogliamo", cit.).
Speriamo bene e sempre Forza Genoa.
Resto fiducioso, sempre Forza Genoa.
--
Saluti

Liaigh
www.druidi.it

"Se qualcosa può andar male lo farà"
(Quel gran portasfiga di Murphy)
carletto
2018-06-16 12:41:59 UTC
Permalink
noi veri genoani facciamo il cazzo che vogliamo... cut
Noi Veri Genoani cerchiamo di essere obiettivi, ANCHE se altri, che si professano genoani più di noi (in base a non so che cosa) ARRIVANO ALL'INSULTO PERSONALE perché sono a corto di argomenti.

Altro da dire non c'è.

PER IL BENE DEL GENOA, però, è ora che cominciamo a far sentire la nostra voce. E sta tranquillo che non ci fermeremo.
Liaigh
2018-06-16 13:27:11 UTC
Permalink
Post by carletto
E sta tranquillo che non ci fermeremo.
Ecco bravo, ma camminate tanto mi raccomando ...
--
Saluti

Liaigh
www.druidi.it

"Se qualcosa può andar male lo farà"
(Quel gran portasfiga di Murphy)
carletto
2018-06-16 15:47:28 UTC
Permalink
Con gente come te basta rimanere anche fermi : ))))

Loading...